“Il coraggio della sfida. Andare oltre i limiti” - Meeting di Rimini

In occasione della 42^ edizione del Meeting per l'Amicizia fra i Popoli, Star Biz ha ideato e realizzato il convegno dal titolo “Il coraggio della sfida. Andare oltre i limiti” per conto del Meeting di Rimini.

Il convegno è stato il primo di tutta la kermesse, subito a seguire l'inaugurazione da parte del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, a testimonianza della grande importanza riservata allo sport all'interno del Meeting per l'Amicizia fra i Popoli.

L’obiettivo del Convegno era di trattare il tema del Meeting “il coraggio di dire Io” attraverso la metafora dello sport e rispondere alle domande che spesso i giovani si pongono. 

Da dove scaturisce l’audacia che serve per compiere “l’impresa” nella vita di giovani e talentuosi sportivi? Come si vince la sfida di competere e superare i propri avversari e, spesso, i propri limiti? Quali sono i modelli da imitare e seguire? Che cosa fa sì che tanti “io” diventino un “noi”? Come si gestiscono le emozioni? Quali sono i valori a cui non si può rinunciare? 

Il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo sport, nonché plurimedagliata olimpica, Valentina Vezzali, ha onorato l’apertura del Convegno con il suo intervento, toccando una serie di temi trasversali all'interno dell'universo sportivo e soffermandosi più volte sull'importanza della riforma del sistema scolastico per promuovere la diffusione di una "cultura dello sport" tra i più giovani, fondamentale non solo per la loro formazione, ma anche per la loro salute.

Star Biz ha coinvolto tre campioni made in Italy che, in collegamento video coordinati dal giornalista Davide Perillo, hanno condiviso la loro esperienza sui temi al centro del Convegno:

Gregorio Paltrinieri, dopo l'oro a Rio 2016, favorito in almeno tre specialità a Tokyo 2020, ha realizzato un’autentica impresa vincendo l'argento negli 800 stile libero ed il bronzo nei 10 km nonostante la mononucleosi contratta a un mese dalle gare olimpiche.  

Antonio Giovinazzi, attualmente l'unico pilota italiano presente in Formula 1, con il suo numero 99 del Team Alfa Romeo Racing Orlen.

Matteo Pessina, giovane centrocampista dell'Atalanta e fresco campione d'Europa con la Nazionale Italiana di Calcio, che ha evidenziato l'importanza di mettersi sempre alla prova e di non affidarsi solamente al talento ma soprattutto al duro lavoro e al sacrificio, due ingredienti fondamentali per raggiungere risultati sportivi d’eccellenza.

Alla fine del Convegno la Sottosegretaria Vezzali ha interagito con i media presenti al Meeting.